translation missing: it.general.accessibility.skip_to_content
23 NOVEMBRE INIZIA IL NOSTRO BLACK FRIDAY!
23 NOVEMBRE INIZIA IL NOSTRO BLACK FRIDAY

Graham, Paul: Mother

€45,00


Graham, Paul: Mother 


EDIZIONE LIMITATA FIRMATA

"Madre è [...] un'esplorazione della vecchiaia come una sorta di entroterra, uno stato sospeso in cui il mondo si riduce alle dimensioni di una stanza e frammenti di coscienza. In tutto, il paziente, l'approccio pittorivo di Graham richiede e ripaga l'attenzione, e il tuo occhio è attratto inevitabilmente da piccoli dettagli" – Sean O'Hagan, The Guardian
"Graham... rivela la sua cura e il loro tenero rapporto in un ritratto nitido" – Financial Times Weekend Magazine
Artisti che dipingono o dipingono la loro madre sono diventati iconici nella storia dell'arte, da Whistler a Freud, Cezanne, Hockney, Ingres, Gauguin o Durer, i cui ritratti brutalmente onesti di sua madre hanno insistito sul fatto che "Anche le più piccole rughe e vene non devono essere ignorate". Il primo grande lavoro di Paul Graham dal 2014 di Does Yellow Run Forever? contiene ritratti della sua anziana madre seduta sulla sedia in una comunità di pensionati in Inghilterra.
La macchina fotografica di Graham non si muove quasi, con la madre addormentata, gli occhi chiusi, in quasi ogni immagine. La nostra tavolozza è i toni delicati della vecchiaia - una camicetta fiorita, un cardigan rosa o lavanda - la luce proviene da una singola finestra diurna, morbida, naturale e costante. Con poco tentativo di 'intrattenere' fotograficamente, iniziamo a notare sottili spostamenti di messa a fuoco accuratamente scelti, da un occhio all'altro, a un filo sciolto su un pulsante o un filo randagio di capelli. Congelati nel tempo, lo sfilacciamento della vita si esprime attraverso dettagli modesti. Una potente risonanza emotiva arriva attraverso una tenera osservazione.
La mortalità e il lento disfacimento della tarda età è il soggetto principale qui, ma c'è anche una dualità al centro di queste immagini: mentre barcolliamo tra la vita e la morte, i ruoli inversi di bambino e genitore: il controllo diventa l'osservatore, il creato diventa il creatore.

x